domenica 27 ottobre 2013

Libro: "Sfere di Luce" di Massimo Teodorani


Titolo: Sfere di Luce
AutoreMassimo Teodorani
Genere: Saggistica
Casa editriceMacro Edizioni
Pubblicazione2008
Pagine192


Venni a conoscenza del fenomeno delle sfere di luce tramite la trasmissione Voyager (quando ancora trattava l'argomento "mistero" in maniera scientifica) e ne fui particolarmente colpito. Le ipotesi per spiegare quelle strane luci andavano da semplici fenomeni ottici a sonde di astronavi aliene e quelle stesse ipotesi vengono riportate e analizzate nel libro di Massimo Teodorani.
Teodorani prima di affrontare in maniera dettagliata il fenomeno delle luci di Hessdalen (regione della Norvegia in cui avvengono maggiormente queste fenomeni), fa una panoramica su tutte le tipologie di luci (fari di auto in lontananza, satelliti nel cielo, fenomeni astronomici, scherzi luminosi della geologia, della zoologia e della decomposizione, rari fenomeni atmosferici, fotografie difettose, ecc) descrivendole, spiegando come si formano e dando indicazioni su come distinguerle, prendendo in considerazione anche le varie illusioni ottiche di cui l'uomo può essere soggetto.
Questa parte del libro, per quanto utile, potrebbe risultare un po' noiosa a chi conosce già i fenomeni noti che generano quel tipo di sfere di luce (in questo primo capitolo del libro sono rimasto "scioccato" dal fenomeno -non lo conoscevo- della gloria); nel secondo capitolo gli argomenti si fanno decisamente più interessanti, vengono descritti, tra i vari, i fuochi di sant'Elmo, i fulmini globulari e fenomeni luminosi legati ai terremoti. Il terzo capitolo (il più interessante)  infine, è dedicato ai quei fenomeni luminosi non ancora perfettamente spiegabili, appunto le "famose" sfere di luce; la trattazione della fenomenologia è ancora più dettagliata sino ad arrivare a fornire in maniera molto precisa i presunti meccanismi fisici che portano alla formazione delle sfere di luce (per chi è a digiuno di fisica, alcuni passaggi potrebbero essere un po' ostici anche se devo dire che Teodorani usa un linguaggio semplice, accessibile a tutti pur mantenendo una spiegazione della fenomenologia molto dettagliata e di questo ne va dato grande merito). Inoltre vengono descritti gli strumenti utilizzati e necessari per  "catturare" le sfuggenti luci di Hessdalen. Valore aggiunto del libro sono le foto (anche a colori) di queste misteriose sfere e le relative immagini riguardanti l'analisi di tali fenomeni.


Giudizio finale: ottimo acquisto



Michele

Nessun commento:

Posta un commento