mercoledì 27 novembre 2013

Film: "Il cacciatore di giganti" di Bryan Singer




Dopo un po' che non guardavo film, ieri avevo voglia di un film leggero e ho optato per Il cacciatore di giganti, rivisitazione dal racconto "Jack e la pianta di fagioli". Non mi aspettavo niente di particolare ma nemmeno una favola a tutti gli effetti e a proposito di effetti speciali, bruttini, soprattutto all'inizio, le persone digitali non hanno la pelle ma cortecce. Il film è gradevole nel complesso ma la storia avanza in maniera piatta e si riesce sempre a comprende quello che accadrà, prima che venga mostrato. Sorvolando sul gigante dalla capigliatura rasta, il momento più avvincente sarebbe dovuto essere l'attacco dei giganti al castello ma si è rivelato il momento peggiore del film: minuti di tiro alla fune tra giganti e umani. Ripeto che nel complesso è piacevole, ma a patto che si voglia guardare un film che tenga impiegati zero neuroni per tutta la sua durata.
Voto 5--


Michele

Nessun commento:

Posta un commento