martedì 12 novembre 2013

Libro: "Entanglement. L'intreccio nel mondo quantistico: dalle particelle alla coscienza" di Massimo Teodorani


TitoloEntanglement. L'intreccio nel mondo quantistico: dalle particelle alla coscienza
AutoreMassimo Teodorani
Genere: Saggistica
Casa editrice: Macro Edizioni
Pubblicazione: 2007
Pagine: 192
Prezzo: 12,90 €

La connessione non-locale costituisce probabilmente il più sconcertante enigma della fisica dal momento che viene dimostrata una realtà che si scontra radicalmente contro la fisica classica e relativistica

Dalla teoria della relatività ristretta di Albert Einstein sappiamo che nulla viaggia più veloce della luce, ma 2 particelle che sono in entanglement tra di loro, scambiano informazioni sul loro stato istantaneamente, a qualunque distanza esse si trovino, fossero anche ai capi estremi dell'universo.
E' a dir poco sconvolgente!

Massimo Teodorani in questo libro affronta tale fenomeno fisico (meglio dire quantistico) col suo solito linguaggio semplice, pulito, privo di complicate formule matematiche tipiche della meccanica quantistica, insomma un linguaggio adatto e accessibile a tutti (anche in questo caso, chi è a digiuno di fisica, potrebbe avere comunque qualche difficoltà).
L'autore parte subito illustrando il fenomeno della doppia fenditura, tipico esempio di entanglement (vi segnalo questo video che illustra l'esperimento) e fa una panoramica sulle varie teorie legate a tale fenomeno.
Il secondo capitolo è dedicato soprattutto a quei processi all'interno del cervello che danno origine alla coscienza, processi nei quali risulta essere fondamentale il fenomeno quantistico dell' entanglement; argomento molto affascinante anche se non ho ben capito se il meccanismo che da origine alla nostra coscienza sia stato effettivamente dimostrato o se sia ancora in fase sperimentale, inoltre non viene spiegato come tale fenomeno sia legato alla coscienza, cioè perché quei determinati processi legati all'entanglement diano origine alla coscienza, manca tale passaggio; e sul finire del capitolo accenna ad ipotesi troppo azzardate per i miei gusti. Capitolo iniziato bene e finito così così.
Terzo capitolo totalmente inutile (preciso, se mai ce ne fosse bisogno, che parlo sempre per me, sono tutte considerazioni soggettive), vengono trattati argomenti quali: fenomeni psichici, coscienza globale che mette in comunicazione tra di loro le persone, la forza della mente sulla materia e il "potere" delle preghiere. Qualche paragrafo a tali argomenti sarebbe stato più che sufficiente, non un intero capitolo, ma soprattutto avrei preferito un maggior approfondimento sul fenomeno dell' entanglement da un punto di vista scientifico; l'entanglement è un fenomeno quantistico e mi sarei aspettato dall'autore una trattazione più accurata in tal senso invece di lasciarsi andare in ipotesi alquanto esoteriche, a considerazione anche dell'ottimo libro Sfere di Luce


Giudizio finalec'è di meglio ma anche di peggio



Michele

2 commenti:

  1. Il libro sembra interessante, ma mi trovo a concordare con te per il terzo capitolo: un testo di divulgazione scientifica non può trattare così ampiamente di parapsicologia e mistica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su quel terzo capitolo ho 3 ipotesi:
      - l'autore crede in quello che ha scritto
      - è stato un modo per allungare il libro
      - era l'unico modo per poter pubblicare con quell'editore che è molto New Age

      Ci son altri libri che avrei voluto leggere di Teodorani, ma per il momento sono tutti in stand by.

      Elimina