lunedì 2 dicembre 2013

Film: "World War Z" di Marc Forster




Vampiri e zombie hanno invaso il nostro pianeta ormai da qualche anno, quand'è che arriveranno la sexy elfe ? :Q____
World War Z (visto ieri sera) non è il classico film sugli zombi, soprattutto perché non ci sono i classici zombie. Le persone infettate si trasformano immediatamente, non vanno in cerca di carne umana da mangiare e corrono come centometristi. Una nuova versione della infezione che non dispiace, ma purtroppo il film viene rovinato da alcune scene illogiche che andrò a spiegare, quindi spoiler alert.
Gerry Lane, il protagonista interpretato da Brad Pitt, è un ex agente delle Nazioni Unite che si è ritirato per stare con la famiglia; è altamente addestrato ed è stato nei posti più pericolosi del mondo, eppure in una scena in cui lui e dei soldati devono attraversare una zona dell'aeroporto nel silenzio più assoluto perché gli infetti (preferisco chiamarli così) reagiscono al rumore, che fa ? Tiene acceso il telefono satellitare con cui pochi minuti prima aveva chiamato la moglie, lei lo richiama, il telefono squilla ed ecco l'orda di infetti in arrivo...ovviamente tutto intuito prima che accadesse.
In una altra scena combatte con un infetto e gli finisce un po' del suo sangue in bocca ma non si trasforma; perché non dirlo a chi di dovere avendone l'opportunità ?
L'origine del virus è ignota e Gerry viene inviato nella Corea del Sud insieme ad un esperto virologo per cercare le tracce di tale infezione. Arrivano all'aeroporto, assalto degli infetti, il virologo scivola e si spara in testa...ma si può? Ma son le comiche di Villaggio e Pozzetto ? Son le scenette dei clown al circo? Era tanto difficile farlo morire in maniera meno demenziale ? Ad esempio, preso dal panico il virologo si mette a correre passando davanti alla linea di fuoco di un soldato.
Queste tre scene mi hanno rovinato un film che altrimenti mi sarei gustato più volentieri. Questa nuova versione del contagio mi è piaciuta, le persone muoiono non perché mangiate ma perché infettate, per tale motivo non vengono mostrati corpi mutilati, squartati, sventrati, sbudellati e via dicendo :D, non c'è una scena, che sia una, di splatter, il che non stona appunto perché qui non ci sono i classici zombi alla Romero.
Altra caratteristica che ho apprezzato è stata  l'alternanza di frenetiche scene d'azione tutta adrenalina ad altre di tensione e suspense (anche se poca ma l'intento era questo). Avrei gradito più scene di scontri tra infetti e soldati ma io l'esercito lo metterei ovunque XD.
In conclusione è un film piacevole ma chi si aspetta un horror/splatter ne rimarrà deluso, perché di horror non c'è nulla, a conferma delle parole di Brad Pitt "...è un passatempo estivo e, francamente, è una cosa che volevo fare per i miei figli"
Voto 6,5



Michele

Nessun commento:

Posta un commento