martedì 25 febbraio 2014

Libro: "Stagioni" di Mario Rigoni Stern




Uscito nel 2006 per Einaudi, Stagioni di Mario Rigoni Stern è uno di quei libri piccini che rimangono nel cuore.
Rigoni Stern in poche pagine condensa il racconto di una vita, la sua, scandita dalle quattro stagioni, che corrispondono anche alle età dell'uomo.
Per ciascuna delle sezioni, vi sono ricordi d'infanzia, delle tradizioni e dei riti antichi, della guerra vissuta in prima persona come combattente, di vacanze in Liguria, Puglia e a Rovigno, ...
Ma la protagonista indiscussa è la natura, raccontata attraverso l'amore e il rispetto che l'autore aveva per essa.
La sua prosa è quasi poesia, nel suo rigore e nella sua precisione: a volte è dura come possono esserlo le sue montagne, ma è sempre una celebrazione della vita e della natura. 
"Erano belle le sere estive con la luna sopra i tetti. Mi pareva di sentire le stelle e invece erano i grilli sui prati. Allora le voci del paese e della natura intorno, gli odori, i rumori, le nuvole e le luci avevano chiaro riferimento con la vita e seguivano le stagioni dei nostri giuochi e del lavoro degli uomini"
Il valore di questo libro è molteplice: costituisce una memoria di tempi lontani, quando l'esistenza di ciascuno aveva ritmi ben differenti rispetto a quelli d'oggi, ed è un monito, garbato, all'uomo perché si impegni a mantenere vivo il suo rapporto con la natura. Un rapporto che ripaga pienamente se improntato al rispetto dell'ambiente che ci circonda. 




Giudizio finale: il mio tesssoro



Glò

Nessun commento:

Posta un commento