giovedì 15 maggio 2014

Libro: "Un segreto non è per sempre" di Alessia Gazzola



Secondo romanzo della serie dedicata al personaggio di Alice Allievi, Un segreto non è per sempre di Alessia Gazzola, è un tentativo, riuscitissimo secondo me, di coniugare il filone medical-thriller con il chick lit: il caso del sospetto suicidio di un famoso scrittore, è alleggerito da humor e tematiche sentimentali, abilmente gestiti dall'autrice.
La Gazzola riesce ad essere convincente anche per il fatto di essere lei stessa medico legale: terminologia tecnica e coerenza scientifica sono elementi distintivi della sua scrittura.
I personaggi sono ben delineati e credibili, anche grazie all'uso efficace dei dialoghi per far emergere via via qualche caratteristica e qualche dettaglio psicologico.
La protagonista, Alice, è una specializzanda in medicina legale, imbranatissima ma dotata di forte sagacia, intuizione e umanità, amante della moda, della musica, del cibo e, ovviamente, parecchio "incasinata" a livello sentimentale. Tutte queste caratteristiche, assieme all'essere genuina, impulsiva e involontariamente divertente, ce la fanno inevitabilmente amare.

Anche i due romanzi precedenti del "ciclo"
- Sindrome da cuore in sospeso, il prequel uscito presso Longanesi nel 2012
- L'allieva, ed. Longanesi, 2011
sono godibilissimi e divertenti, ben scritti, non banali.

E ora... son curiosissima di scoprire che cosa accadrà nella più recente avventura di Alice, Le ossa della principessa, pubblicata all'inizio di quest'anno ^_^


Giudizio finale: ottimo acquisto



Glò

2 commenti:

  1. Ho letto, ormai qualche anno fa, il primo libro della Gazzola e devo dire che mi era piaciuto abbastanza, è proprio vero che essendo lei stessa un medico legale tutto sembra più riuscito e veritiero.
    Non so perché, ma non ho più comprato i suoi romanzi. Credo che mi fiderò del tuo giudizio e darò nuovo spazio a questa autrice nella mia libreria ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie per la fiducia! ^_^
    Ho iniziato a leggere il "ciclo" di Alice l'autunno scorso, devo dire un po' per caso! Forse ero anche un poco prevenuta... e, ben mi sta, mi son dovuta ricredere!
    La Gazzola, secondo me, ha saputo dosare con intelligenza le varie tematiche e, cosa non da poco, scrive bene!
    E quante risate con Alice! ^_^

    RispondiElimina