sabato 31 ottobre 2015

Libro: "Fuori di 3" di Pamela Gotti



Titolo: Fuori di 3
Autore: Pamela Gotti
Genere: Fantastico – Avventura psichica
Editore: LaPiccolaVolante collana: PiccolaOppieriaVolante 
Pubblicazione: 2015
Pagine: 224
Versione cartacea: 12,00 € (LaPiccolaVolante)
Versione digitale: 4,00 € (LaPiccolaVolante)

La storia inizia subito informandoci della situazione: il protagonista, un uomo, è "posseduto" da 3 spiriti. In realtà abbiamo quindi 4 protagonisti e di conseguenza quattro punti di vista differenti, più quello esterno ai personaggi, ma nessun problema, che la storia venga descritta attraverso gli spiriti, o attraverso i personaggi umani, ogni cambio viene preannunciato tramite una illustrazione rappresentante il ritratto del personaggio al quale appartiene il punto di vista; dopo poche pagine tali illustrazioni diventano superflue, tanto è chiaro il linguaggio usato dalla autrice.
Ho trovato molto carino il modo in cui tali spiriti impartiscono gli ordini al "posseduto", non comandandolo direttamente, ma attraverso stimolazioni dei suoi organi interni, soprattutto sulla mente ed è qui che si svolge la gran parte del romanzo, con i tre spiriti che litigano, arrivando ad un vera lotta, per decidere il destino di Serbero/Tadewi, perché gli spiriti sono lì per un motivo ben preciso, motivo che riguarda una leggenda e l'aridità della terra nella riserva indiana Hopi.
Serbero/Tadewi, 2 nomi per il protagonista, perché 2 sono le personalità che albergano in lui, frutto dell'operato degli spiriti, personalità che si alterneranno in base allo spirito che in quel momento avrà sopraffatto gli altri, con continui ribaltamenti di situazione.
Un romanzo fuori dagli schemi convenzionali, ma molto gradevole da leggere, sia per la trama, sia per i personaggi, sia per il linguaggio usato, sempre semplice e chiaro. Ha un buon ritmo accompagnato da un lieve tocco di comicità, mai fuori luogo né invadente.


Giudizio finale: ottimo acquisto



la nostra Libreria (Michele)

15 commenti:

  1. Attraverso stimolazioni degli organi interni? In che senso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio il seguente esempio:
      stai camminando e ti voglio fermare, non ti dico "fermarti", ma faccio affluire meno sangue alle gambe, rallento i battiti del cuore ed ecco che ti fermi per stanchezza

      Elimina
  2. Mmmm un operazione interessante. Libro inconsueto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temevo una storia un po' contorta da seguire e invece fin da subito ho capito che mi sbagliavo

      Elimina
  3. Ma sarò mica posseduta pure io che a volte mi sento strana??!!
    Un libro che devo assolutamente leggere , mi avete proprio intrigato..
    Ciao Glo, ciao Menestrello mio...bacionissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se invece è proprio quando ti senti strana che gli spiritelli dormono? Saresti in quel caso la vera Nella :D
      Tra poco ceno, quindi direi "buona cena e serata" ^^

      Elimina
    2. Una serena serata amico bello spero non piovosa come da noi
      Baciotto

      Elimina
    3. Sono 2 settimane che non piove dopo un mese di pioggia.
      Grazie e buona serata anche a te ^^

      Elimina
  4. Direi che potrebbe essere una scoperta interessante. Ma sulla stimolazione degli organi interni ho avuto qualche problema. L'unica particella di sodio del mio cervello si è rifiutata di proseguire :-)

    RispondiElimina
  5. Particolare questo romanzo.. Interessante!

    RispondiElimina
  6. Uscita dalla lettura di Murakami, questo romanzo mi appare assolutamente "normalissimo". :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti credo anche se non ho letto nulla di Murakami, c'è Glo che ogni tanto me ne parla

      Elimina
    2. Cit. c'è Glo che ogni tanto me ne parla
      Muahahahahah! XD Dopo Murakami, di che stupirsi ancora???

      Ciao Luz e un grande OT: merda merda merda per lo spettacolo! *__*

      Elimina