giovedì 22 dicembre 2016

Auguri di Buone Feste


Natale. Guardo il presepe scolpito,
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.
Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.
Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure di legno: ecco i vecchi
del villaggio e la stella che risplende,
e l'asinello di colore azzurro.
Pace nel cuore di Cristo in eterno;
ma non v'è pace nel cuore dell'uomo.
Anche con Cristo e sono venti secoli
il fratello si scaglia sul fratello.
Ma c'è chi ascolta il pianto del bambino
che morirà poi in croce fra due ladri?

Salvatore Quasimodo

Per il periodo festivo propongo una poesia nota, nulla di originale, che al mio sentire attuale rispecchia particolarmente questi tempi difficili.
Il mio augurio, per l'umanità, è che abbia sempre in mente il pianto di quel bambino, un bambino speciale per i credenti ma per tutti un forte simbolo di innocenza e speranza, al di là della fede (che io ad esempio non ho).
Vedere in quel bambino tutti i nostri bambini in difficoltà, traumatizzati dalle guerre e dalla violenza, e non ascoltare i loro pianti è la vera miseria.

Auguro a tutti noi di riuscire a vedere sempre l'Altro, in ogni cosa che facciamo, blogging compreso.

Auguri a tutti, da me, Michele e Paolo
Glò
Il dipinto in apertura è di Marc Chagall: Crocefissione mistica (1950)

sabato 17 dicembre 2016

Libro: "Non hai mai capito niente" di Marco Freccero


Titolo: Non hai mai capito niente
Autore: Marco Freccero
Editore: Marco Freccero, 2014 pagine 172
Versione digitale: €1.99 Bookrepublic, Amazon e soliti e-shop

Il mio percorso attraverso la narrativa breve pare non arrestarsi ancora, almeno per questo 2016!
La raccolta di cui chiacchiero questa volta è Non hai mai capito niente di Marco Freccero.

martedì 13 dicembre 2016

mercoledì 7 dicembre 2016

Audiolibro: "Zombie Mutation" di Giorgio Borroni


Titolo: Zombie Mutation
Autore: Giorgio Borroni
Narratore: Edoardo Camponeschi
Editore: Giorgio Borroni, 2016
Durata: 2h 18'
Download (mp3 + epub): €7.99 Il Narratore Audiolibri (e altri stores)

Da lettrice "generica", non sono esperta del mondo - zombies, anche se nell'immaginario collettivo tutti noi ne abbiamo un'idea abbastanza precisa. Di recente mi sono divertita con la serie iZombie, molto pulp, dove i mangiacervelli sono bellissimi e fighissimi 😉
Non so che mi aspettassi esattamente da Zombie Mutation di Giorgio Borroni: probabilmente non quello che poi si è rivelata questa esperienza di ascolto. Questa volta infatti chiacchiero di un audiobook.

mercoledì 30 novembre 2016

lunedì 21 novembre 2016

martedì 15 novembre 2016

Libro:"Per uccidermi del tutto ci vuole molto più veleno" di Roberta Marseglia


Titolo: Per uccidermi del tutto ci vuole molto più veleno
Autore: Roberta Marseglia
Edizione letta: lulu.com, 2015 pagine 45

Dalla quarta di copertina:
«Per molte persone mostrarsi fragili e indifese è un un imperdonabile segno di debolezza. Non lo è per Roberta, autrice di questo libro, che esibendo i suoi sentimenti, ne fa un punto di forza per condividere la vita con una compagna molto invadente: la glicogenosi. Una malattia che ha scelto, tra tante, proprio lei nata il 5 maggio! Un giorno famoso nella letteratura per la bellissima ode scritta da Alessandro Manzoni e dedicata a Napoleone Bonaparte. E, come Bonaparte, anche Roberta combatte ogni giorno le sue battaglie per scrivere la sua storia.
Sono nata in una bellissima giornata di maggio. 40542 giorni esatti dopo la morte di Napoleone, quel 5 maggio di cui scriveva Manzoni [...] Forse era scritto nelle stelle che 40542 giorni dopo sarebbe nata lei: "Robertina".»

martedì 8 novembre 2016

Libro: "Il Settimino" di Fabrizio Borgio


Titolo: Il Settimino
Autore: Fabrizio Borgio
Edizione letta: Acheron Books, 2016 pagine 316
Versione cartacea: € 12,76 (Acheron Books)
Versione digitale: sui principali stores (epub, kindle)

"Succede che due blogger, distanti centinaia di chilometri, inizino la lettura dello stesso libro, lo stesso giorno e quasi alla stessa ora. Nessun accordo, nessun patto. Due eventi che avvengono in contemporanea e connessi tra loro. Se non fossero casuali si potrebbe parlare di sincronicità, e se il romanzo non parlasse di fenomeni paranormali, invocheremmo il caso. Così fosse, Glò e il sottoscritto (Diego) avrebbero volentieri evitato il profondo brivido di ghiaccio che li ha colti (contemporaneamente?) quando hanno scoperto d'essere stati coinvolti in questa strana coincidenza.
Per questo motivo e per completare il cerchio sincronico, abbiamo pensato di pubblicare in contemporanea le impressioni derivate dalla lettura de Il Settimino di Fabrizio Borgio."

Una bellissima introduzione a questo post, dedicato a Il Settimino, scritta da Diego del blog Silverfish Imperetrix: QUI trovate la sua recensione!
Questi, a mio parere, sono gli aspetti belli che danno un senso in più alla blogosfera, che non dovrebbe essere un mondo autoreferenziale e che spesso, infatti, riserva spazi di vero scambio.

martedì 1 novembre 2016

Glò thinking - Vita e Arte in Mark Rothko (Parte II)


Dopo aver percorso a grandi tappe l'evoluzione del percorso artistico di Rothko a ridosso degli anni '60, in questa seconda parte ci concentreremo sulla fase che si apre proprio con la commissione per il Four Seasons da parte della Seagram (vedi post precedente).

Dai difficili inizi degli anni'30, in un clima di crisi generale e dunque di estrema povertà per gli artisti, tra 1954-'57 il prezzo delle opere di Rothko triplica: i musei più importanti, così come i collezionisti d'arte moderna, devono avere almeno un suo quadro, da affiancare a un de Kooning o a un Pollock.
Quando nel 1958 arriva la proposta da parte della Seagramnel 1958, Rothko è dunque ormai un pittore affermato e famoso: la realizzazione di una serie di dipinti di grandi dimensione (da condizione del contratto stipulato) che domineranno la sala del lussuoso ristorante gli sembra una sfida e al contempo un'occasione per lui come artista.

domenica 23 ottobre 2016

Glò thinking - Vita e Arte in Mark Rothko (Parte I)


Da sempre ci interroghiamo sull'Arte e il suo valore, peso, significato rispetto all'uomo e/o all'assoluto. Indagare la Bellezza appassiona e infiamma; al di là delle questioni accademiche, costruire un rapporto personale con l'Arte è vitale e ci fa stare bene; stabilire che cosa sia Arte in un'epoca precisa spesso precorre o quantomeno va di pari passo con i cambiamenti sociali, culturali e morali.
La storia del pittore espressionista astratto Mark Rothko e la sua concezione di Arte come forza che può cambiare il mondo in cui viviamo, offre la possibilità di approfondire alcune questioni assai interessanti.

Ispiratore e fonte per questo post è lo storico dell'arte Simon Schama con il suo documentario, appartenente alla serie The Power of Art (BBC, 2006), dedicato all'artista.

sabato 15 ottobre 2016

giovedì 6 ottobre 2016

Glò thinking - Lettori, scrittori e blog

Utilizzare social e il web in senso generale per un'appassionata della lettura come me è una possibilità non indifferente: posso riferirmi a siti autorevoli di critica letteraria, farmi un'idea grazie alle opinioni di chi legge (nella diversità composita di questa sorta di categoria), utilizzare alcuni dati interessanti che emergono dalle classifiche di vendita, interagire con persone che amano o odiano i libri che ho letto. E chissà quanto altro ancora sarebbe da elencare.

L'esperienza del blog mi ha permesso di entrare più direttamente in contatto con una parte della piccola editoria e di autori esordienti o autoprodotti, ne ho ottima considerazione (seguiranno alcune curiosità) ma non ho mai abbandonato la lettura dei titoli classici, degli autori contemporanei, della saggistica, sempre scegliendo con consapevolezza.


Tra le discussioni più frequenti ve ne sono alcune che in qualche misura fatico a comprendere e che creano fratture tra chi scrive e chi legge, anche in combinazione varia XD

Si va dall'idea che tutti quelli che scrivono siano in qualche modo sullo stesso piano, alla pari (ciò che la dice lunga sull'ego immenso di alcuni scrittori e sulla scarsa capacità critica di alcuni lettori); che l'etichetta del genere attribuito al libro possa essere una sorta di garanzia (e qui la distinzione è: di vendita per lo scrittore, di gusto azzeccato per il lettore); che io in quanto scrittore abbia potere di vita e di morte (ossia "questo c'è scritto: non lo capisci, tu, infimo lettore?") sulla mia opera non tenendo conto che chi legge è un'altra persona per formazione, cultura, interessi ecc.

Forse è bene che io specifichi che le considerazioni sono basate sulla mia diretta esperienza e che si riferiscono a un panorama molto vasto, perciò stesso sono limitate e volendo banali.
Quando qualcuno propone di leggere un suo scritto, inizio a preoccuparmi: con chi avrò a che fare? Con un individuo che sa mettersi in gioco sul serio, pronto ad accettare le mie opinioni (lasciamo perdere la correzione dei refusi, che mi pare una cavolata)? Oppure ho di fronte chi chiede per avere conferme ma non ascolta assolutamente se faccio osservazioni ad esempio su qualche passaggio poco chiaro? Può interessare - a me - danneggiare uno scrittore volutamente e, se così fosse, perché lo stesso non sceglie accuratamente chi sia idoneo a tale operazione?

Parlo adesso della mia esperienza nel blog, che è totalmente positiva a riguardo: le persone che mi/ci hanno contattato spesso hanno instaurato un legame o comunque hanno interagito attraverso mail e/o commenti, hanno dimostrato di apprezzare il mio/nostro impegno e la nostra serietà.
Non credo mi abbiate mai letta fare panegirici di quel che facciamo qui e nemmeno in questo contesto la mia intenzione è quella: vorrei far capire che le cose funzionano se le parti sono interessate a comunicare, perché è vero che io metto a disposizione il mio/nostro spazio e tempo (lettura, pensiero, stesura), ma non sono IL padrone di nulla. A me/noi interessa capire, costruire e dare una voce a chi mi/ci ha convinto per le motivazioni più disparate (bravura, impegno, positività).

La persona che ci contatta è reale, ha sogni ed esigenze, chiedo soltanto che rispetti le quattro regole scritte in Segnalando, e posso farlo da padrone di casa. Ma il resto, l'empatia in primis, si crea per volontà.

Ringrazio chi ci ha contattato, dalle piccole CE agli autori (anche chi sta attendendo con pazienza XD), perché leggere le loro proposte mi ha permesso di capire che oltre le letture magne (per qualità letteraria, per visibilità/sponsorizzazione...) c'è un mondo spesso più vitale e interessante che raffigura la realtà contemporanea, al di là di ogni possibile giudizio o analisi peculiare su un singolo libro.
E per finire...


mercoledì 28 settembre 2016

L'arte, le copertine e... il gioco delle associazioni


Chi di noi, infatti, non viene attirato dal cappotto di un libro, cioè dalla sua copertina? Magari non conosciamo il contenuto, a meno che non si tratti di classici studiati a scuola, o libri che abbiamo già letto, ma siamo colpiti da ciò che si presenta sotto i nostri occhi, e in modo istintivo. Vorrei quindi proporvi una specie di gioco, cioè scegliere delle immagini e abbinarle a libri famosi, o che abbiamo particolarmente amato, per crearne la copertina.

Alcuni mesi or sono, l'eclettica Cristina del blog Il Manoscritto del Cavaliere ha pubblicato un post proponendo sette associazioni tra opere d'arte-libri da utilizzare come copertine di questi ultimi. Ci ha poi chiamati alle armi :D e io, diligentemente, in questi mesi, mi sono cimentata a raccogliere idee e immagini per mettermi alla prova e... non è stato affatto facile!

lunedì 19 settembre 2016

Consigliando: La trilogia del Ratto di Haruki Murakami (e, forse, il pozzo primigenio)


Nonostante io mi dichiari lettrice onnivora (cosa verissima, in rapporto a generi, letterature del mondo, periodizzazioni), non posso tacere alcune fisime che mi appartengono, tra le quali la rigidità della cronologia. Potete raccontarmela come vi pare, ma se un ciclo, una serie anche definita ideale, desta la mia attenzione, non esiste che io non rispetti l'ordine cronologico di scrittura.

martedì 13 settembre 2016

Segnalazione: "Il Canto della Mangrovia" di Alen Grana



Titolo: Il Canto della Mangrovia
Autore: Alen Grana
Genere: Avventura - Piratesco
Editore: LaPiccolaVolante collana: Fantasy LaPiccolaVolante 
Pubblicazione: 2016
Pagine: 292
Illustrazione di copertina: Emiliano Billai
Versione cartacea: 14,00 € (LaPiccolaVolante)


lunedì 5 settembre 2016

venerdì 19 agosto 2016

Libro: "A un passo dalla vita" di Thomas Melis


Titolo: A un passo dalla vita
Autore: Thomas Melis
Edizione letta: Lettere Animate Editore, 2014 pagine 324
Versione cartacea: € 17,00 - digitale€ 0,99 (epub, kindle)


venerdì 12 agosto 2016

domenica 7 agosto 2016

Meme - TOP5Summer 2016


L'agosto de la nostra Libreria si apre con la musica, merito di Regina del blog Diario di una donna senza importanza che mi ha reclutata per questo meme estivo! La temeraria per adesso è ignara di ciò che musicalmente mi rende felice... ma prima di sciorinare l'elenco, invito tutti quelli che passeranno a partecipare al meme nato da un'idea di Elisabetta del blog Elisabetta Grafica, cui hanno partecipato anche Ivano Landi e Patricia Moll.


martedì 26 luglio 2016

martedì 19 luglio 2016

martedì 12 luglio 2016

Segnalazione: proposte di lettura targate Fratelli Frilli Editori


Qualche mese fa la nostra amica blogger Pat del blog myrtilla's house ha presentato tre titoli editi dai Fratelli Frilli: Vino rosso sangue di Fabrizio Borgio, Toccalossi e l'impicciona di Roberto Centazzo e Il conto da pagare di Maria Teresa Valle. Le sue opinioni positive ci hanno convinto a segnalare quattro recenti pubblicazioni di questa casa editrice indipendente, che ha come punti fermi la regionalità (partendo dalla Liguria ma muovendosi successivamente in ambito nazionale), il genere noir e "dar voce agli autori sommersi" (prendiamo in prestito le parole della presentazione - Chi siamo - sul sito ufficiale).
Il catalogo è assai curato e interessante: vale la pena curiosare! Tra gli autori presenti citiamo Bruno Morchio, Maria Masella, Antonio Caron, Rosa Cerrato, Maria Teresa Valle, Roberto Centazzo, Fabio Beccacini, Massimo Tallone.

lunedì 4 luglio 2016

Consigliando: L'Ispettore Kajetan di Robert Hültner


Del Vecchio Editore è una delle CE indipendenti più interessanti nel panorama italiano: per qualità del catalogo proposto, per impegno verso il lettore (qualità del testo, grafica, costi), per l'investimento in autori mai pubblicati e tradotti prima, così come per il recupero di testi da tempo fuori circolazione.
Nei primi mesi di quest'anno mi sono imbattuta, assolutamente per caso come spesso mi capita, in Robert Hültner (biografia dal sito della CE):

Robert Hültner è  nato nel 1950 a Inzell (Chiemgau, Baviera), è stato assistente alla regia, drammaturgo e regista di cortometraggi e documentari. Ha viaggiato con un cinema ambulante in paesi privi di sale cinematografiche e ricostruito filmati storici per il Museo del Cinema di Monaco. Nel 1993 esce Un’indagine senza importanza, il primo romanzo giallo della serie dell’ispettore Kajetan, cui seguono La dea madrina e L'ispettore Kajetan e gli impostori. I suoi successivi romanzi hanno vinto numerosi premi fra cui il DEUTSCHER KRIMI PREIS e il PREMIO GLAUSER.


lunedì 27 giugno 2016

Meme - A cena con... Babette!


Finalmente ecco la mia prova da cuoco ^_^ Fata Confetto (la carissima Marilena) del blog Parole di Contorno ha avuto una simpaticissima idea, col proposito, è sempre bene ribadirlo, di avvicinare blogger e far circolare le idee... in questo caso il valore aggiunto sono le ricette: insomma "se magna" *_*
Ringrazio Marilena per l'invito a partecipare e spero di divertirvi!

Chi volesse partecipare trova tutte le indicazioni QUI: sappiate che non ci sono scadenze temporali, quindi non accampate scuse! ^_^


mercoledì 22 giugno 2016

Libro: "Canto della pianura" di Kent Haruf


Titolo: Canto della pianura
Titolo originale: Plainsong
Autore: Kent Haruf
Traduttore: Fabio Cremonesi
Edizione letta: NNEditore , 2015 pagine 304

martedì 14 giugno 2016

Segnalazione: "L'ora del diavolo" di Alessio Del Debbio


Titolo: L’ora del diavolo
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Sensoinverso Edizioni
Pubblicazione: 2016
Pagine: 130
Versione cartacea: € 15,00

mercoledì 8 giugno 2016

Libro: "Donna in fabula" di Lino Angiuli e Lino Di Turi


Titolo: Donna in fabula. Figure femminili dell’immaginario favolistico popolare
Autori: Lino Angiuli e Lino Di Turi
Illustratore: Vito Matera
Edizione letta: La Vita Felice, 2014 pagine 100

venerdì 3 giugno 2016

Glò thinking - Martin Mai 'na Gioia Eden: quando la pazienza non basta!


Ho memoria di aver letto almeno due romanzi, nelle collane per ragazzi, di Jack London durante gli ultimi anni delle elementari. Probabilmente il ricordo di Zanna bianca è "viziato" dalle realizzazioni cinematografiche, ma, in definitiva, quel che è certo è che ne ho ricordi bellissimi.
E poi, l'anno scorso, dietro entusiasmi di molti lettori forti, ho deciso di leggere Martin Eden. Per togliervi subito la suspense, non è che non l'abbia apprezzato, mi ha proprio annoiato, infastidito e, ad ogni pagina letta, mi domandavo "Ma possibile l'abbia scritto London? o.O" (con tanto di faccina inclusa, sì).
Finalmente anche io ho un libro "brutto" di cui parlare: ne sono entusiasta ^^

domenica 29 maggio 2016

Liebster Award 2016 - Aggiornamento


Il Liebster Award edizione 2016 torna a far capolino su la nostra Libreria *__*
Dopo le segnalazioni ricevute da Massimiliano, Ariano, Ivano, Orlando, Marina, Cristina e Massimo (trovate tutto QUI), ci sono pervenute le nominations di Firma e Senzapre7ese, tra entusiasmo e qualche sana maledizione amichevole (come lo stesso Senzapre7ese ci insegna! XD)

Ai due amici blogger che ci hanno scelto diciamo

Come passo successivo, ci sono le risposte ai gentilissimi succitati: facciamo due conti o.O Le precedenti nomine ci vedevano impegnati nella risoluzione di una complessa operazione che, ad oggi, va riformulata così
Con grande piacere rispondiamo (cliccate, orsù!) a La Firma Cangiante e a Un Blog Senzapretese ^_^

Siamo veramente grati ed entusiasti per l'affetto che ci è stato dimostrato da molti amici blogger, in questa occasione e non solo: l'avventura nella blogosfera si conferma, per noi, un'esperienza positiva e costruttiva.


la nostra Libreria

mercoledì 25 maggio 2016

Liebster Award 2016



È finalmente arrivato anche per noi il momento del Liebster Award! *__*
Con nostra grande gioia il bottino di questa stagione è notevole, non soltanto quantitativamente parlando, ma perché si è creata una bella atmosfera, a dimostrazione che non tutti i blogger sono autoreferenziali. Arrivate le prime nominations, siamo passati alla fase "stupore", perché ne sono arrivate altre, ben sette in tutto :O 
Due blogger amici ci hanno scelto come blog da promuovere, ciò che ci ha veramente colpito: altra soddisfazione che vogliamo condividere qui

"[...] i blog che amo sono più di uno, coloro che apprezzo e stimo sanno di avere tutta la mia attenzione, dovendo sceglierne uno in particolare cito il blog che tra tutti offre più interazione e che favorisce con il massimo delle condivisioni la coesione tra gli altri blogger: la nostra Libreria, Glò, PiGreco (Paolo), Michele, Fabry."
Massimiliano Riccardi Infinitesimale

"Uhm... qui mi trovo in difficoltà perché non ho un mio preferito in assoluto. Tutti quelli che seguo hanno delle peculiarità assai interessanti. Però devo pur prendere una decisione e voglio premiare... La nostra libreria, dell'adorabile Glò e dei co-amministratori Michele e PiGreco. Uno spazio vario, il cui nucleo è il libro - sempre interessanti le recensioni sulla nuova editoria - ma anche a vivaci scambi su argomenti vari. Al di là dei suoi contenuti, La nostra libreria è un blog che non si auto-referenzia (esisterà questo termine?), che mi dà continuamente un'idea di apertura e sostegno incondizionato a tutti coloro che gravitano attorno ad esso. Fate un ottimo lavoro, ragazzi."
Io, la letteratura e Chaplin

Grazie infinitamente Luz e Massimiliano! *__*

Procediamo ora con lo svolgimento del compito, punto per punto ^_^

1. Ringraziamo chi ci ha scelto, rigorosamente in ordine cronologico per loro post: Massimiliano, Ariano, Ivano, Orlando, Marina, Cristina e Massimo *__* Ne siamo stati onorati, siete tutti blogger competenti e veraci, ai quali ispirarsi.

2. Questo punto prevede la promozione di un blog in particolare, tra quelli seguiti. Abbiamo pensato all'unisono che tutti i blogger con cui interagiamo, attraverso condivisioni di post, discussioni e commenti, supporto reciproco che si attua in moltissimi modi anche non "visibili", fanno la differenza per noi. Come noi speriamo si percepisca la cura e l'attenzione che mettiamo in quello che facciamo. Probabilmente siamo tre girellari un po' nostalgici, ma vogliamo crederci ancora: partecipare, condividere, fare circolare le idee con curiosità e senza presunzione sono percorsi ancora possibili nel web. In questa prospettiva, ciascun blog che incontriamo e seguiamo è prezioso e merita promozione e appoggio da parte nostra. Quindi perché fare un solo nome in questa sede? Preferiamo esprimere la nostra scelta tutte le volte che passiamo, leggiamo, commentiamo, condividiamo ^_^

3. Rispondere alle domande formulate da chi ci ha nominati o.O Abbiamo fatto i conti... La migliore soluzione ci è sembrata la seguente, ovvero cliccate! XD

- le nostre risposte a Massimiliano Riccardi Infinitesimale
le nostre risposte a Ariano Geta
le nostre risposte a Ivano Landi
le nostre risposte a Fumetti di Carta
le nostre risposte a Il Taccuino dello Scrittore
le nostre risposte a Il Manoscritto del Cavaliere
le nostre risposte a fronte & retro



4. Scrivere, a piacere, 11 curiosità su di noi:

Curiosità Glò:
1. non assomiglio a Totoro
2. quando sono entusiasta e propositiva, stresso tutti quelli che, poveretti loro, si trovano sulla mia strada
3. sono insonne
4. quando una persona mi ha rotto veramente, dopo aver tentato di far comprendere, la lascio proseguire senza di me
5. dovrei contare fino a 10mila per evitare di eccedere, a volte
6. vivo nella ridente città detta la valle della morte, una delle deliziose province italiane nelle quali i più sono felici perché c'è un bel paesaggio e si passeggia tutti in tiro nel luogo "in" di turno: yuppiiiiii!
7. sto bene in compagnia, ma non di tutti: deve essere quella giusta
8. sono una bipolare della parola: o sto muta (cattivo segno) o son logorroica (ottimo segnale, ma anche parecchio stress XD)
9. sono brava nell'aggiustare: cose e persone. 
10. adoro stare in silenzio
11. mi piacerebbe sedermi e poter dire: Ecco!

Curiosità Michele:
partiamo subito malissimo per uno iper riservato come me, ma ok
1. non sono di appetito, mangio poco e poche sono le pietanze per cui vado matto, prediligo piatti semplici e poco conditi, ma faccio sempre i complimenti a chi ha cucinato
2. mi piaccio i videogiochi, gioco occasionalmente ma quando lo faccio esistono solo quelli anche per settimane, inverno o estate che sia; mi aiutano molto a rilassare la mente dai mille pensieri quotidiani
3. tendo ad affezionarmi troppo facilmente alle persone e questo porta a sonori impalamenti... ci siamo capiti no?
4. mi danno del tirchio perché se presto un euro lo rivoglio indietro, ma vale anche il contrario, se mi hanno prestato anche solo 20 cents (esempio al pub quando non si hanno spicci) alla prima occasione restituirò 20 cents, sono preciso non tirchio
5. per quanto una domanda sulla mia vita personale possa essere banale e superficiale, non fatemela poiché non risponderò, se non sono io a volervi dare certe informazioni su di me, è inutile che voi facciate domande
6. più passa il tempo e più mi piace la solitudine, anche se una gnocca da trombare ogni tanto non mi dispiacerebbe
7. da bambino ho praticato il tennis a livello agonistico ma alle medie ho dovuto interrompere; per anni non ho più giocato per riprendere una volta a settimana sempre a livello amatoriale sinché qualche anno fa mi sono iscritto a tutti i tornei estivi di un circolo di cui conosco chi lo gestisce, vincendoli quasi tutti; mi han cacciato ma mi son tolto una grande soddisfazione
8. ho avuto una gatta per 15 anni morta il 10 agosto 2010 per un tumore, mi manca tanto, occasionalmente la sogno e nel sogno piango dalla felicità ma al risveglio è una mazzata e per tutto il giorno ho il magone
9. non mi piace guidare l'auto, in città mi sposto in bici e mi piace viaggiare in treno
10. ho fatto amicizia con una camgirl ucraina(^-^) che è la definizione vivente di perfezione
11. in questo periodo son assente perché preferisco la camgirl a voi (^_^;)

Curiosità PG:
1. Da piccolo avevo una cotta per Heather Parisi (quando appariva in tv ero lì a dire "babimba!"), crescendo sono passato alle donne Matsumotiane per analogia cromatico-tricologica.
2. Il mio avatar mi rappresenta abbastanza bene, per quanto non abbia capelli/barba né color carota né quel rosso acceso. Invece gli occhiali da sole sempre presenti sono a tutti gli effetti una costante.
3. All'esame di "chimica generale" (seguito il primo anno e affrontato e superato il secondo anno di università) mi sono presentato con barba e capelli alla James Hetfield dei bei tempi andati.
4. 13 anni della mia vita sono stati accompagnati da un cagnolino e, nonostante tutto il bello che potrei raccontare, non penso di ripetere l'esperienza.
5. Sono un girellaro convinto: ciclicamente mi riguardo gli anime dell'infanzia e cerco di reperirne sempre più.
6. Rimanendo nel campo dell'animazione: faccio parte di un gruppo fansub, gente stramba che distribuisce online anime -non licenziati nel nostro paese- sottotitolati in italiano.
7. Ho una passione particolare per le penne stilografiche, ma non ne uso se non di rado. Analogo discorso per gli orologi.
8. Quando mi si chiede "di dove sei?" parto con la tiritera che riporto qui: nato e vissuto per i primi 4/5 anni di vita in Piemonte, cresciuto fino alla maggiore età in Abruzzo con visite parentali in Puglia, torno in Piemonte per l'università rimanendoci fino ad oggi e facendolo diventare punto di partenza e ritorno verso tutte le mete precedenti con l'aggiunta dell'amorosa capitale... domani chissà!
9. Ho un rapporto conflittuale con i social network: sono attratto dalle loro potenzialità ma rifuggo dall'uso che ne fa un buon 90% (sono ottimista) dell'utenza media.
10. Quando torno a casa dei miei divento dispettoso specialmente alla mia mamma: tanto per dirne uno, arrivo di soppiatto mentre lei è distratta e urlo "è tornata la gioia della casa!", e poi cerco di schivare quello che mi viene lanciato mentre scappo.
11. So ricamare a punto croce e mi diletto con il punto tunisino all'uncinetto.


5. A questo punto siamo noi a nominare e dunque premiare 11 blogcon meno di 200 follower, citati in ordine alfabetico:

Ariano Geta di Ariano
Ed Wood l'avrebbe fatto meglio... di Coriolano
Frammenti e Tormenti di Pirkaf
fronte & retro di Massimo
Fumetti di Carta di Orlando
Il Manoscritto del Cavaliere di Cristina
Il Taccuino dello Scrittore di Marina
Io, la letteratura e Chaplin di Luz
La Firma Cangiante di Firma
SE VUOI UNA VITA DA SOGNO ... DORMI!!! di Anna Maria
Silverfish Imperetrix di Diego
Un Blog Senzapretese di Senzapre7ese

...oh, sono dodici! :O Ma guarda! :O




6. I dodici fortunatissimi da noi nominati sono tenuti a rispondere alle seguenti 11 domande nei loro rispettivi blog :O

1. cosa vorresti simpaticamente "rubare" a la nostra Libreria?
2. una curiosità che non hai mai osato chiedere a 1 blogger a scelta? (ovviamente vogliamo sapere il nome in questione!)
3. una citazione per te significativa tratta da un libro?
4. consigli per gli acquisti: qual è un buon rapporto XXX/prezzo quando fai compere libresche? (specificare l'XXX :P)
5. parliamo dei generi come categorie convenzionali attribuite ai libri: sono un aiuto o una limitazione?
6. animazione: perché viene molto spesso considerata adatta ad un pubblico molto giovane?
7. sulla "solita" isola deserta: 1 libro, 1 disco, 1 cibo e 1 sogno da realizzare a cui non rinunceresti?
8. cosa ti fa venire voglia di lanciare fuori dalla finestra il pc mentre stai navigando?
9. "dura lex sed lex": che cosa ne pensi? Quale valore potrebbe avere la massima di Socrate oggi?
10. quale superpotere vorresti avere?
11. cosa vorresti ci fosse scritto sul tuo epitaffio?

7. Ultimo punto: informare i blogger che sono stati da noi insigniti dell'award! 


la nostra Libreria

venerdì 20 maggio 2016

Segnalazione: "Al di là della cornice" di Giovanna Evangelista


Titolo: Al di là della cornice
Autore: Giovanna Evangelista
Editore: Panesi Edizioni
Pubblicazione: maggio 2016
Pagine: 80
Versione cartacea: € 10,00 (Panesi Edizioni)
Versione digitale: € 0,99 epub e mobi

domenica 15 maggio 2016

Glò thinking - "Violette", il biopic di Martin Provost dedicato alla Leduc


Violette Leduc nasce ad Arras nel 1907, figlia di Berthe Leduc, una cameriera, con la quale avrà sempre un rapporto difficile. Il padre, André Debaralle, un "figlio di papà", appartenente all'alta borghesia di Valenciennes, non la riconosce, ciò che peserà come un marchio e un'onta sulla sua vita fin dalla nascita.

martedì 10 maggio 2016

Libro: "Purity" di Jonathan Franzen


Titolo: Purity
Autore: Jonathan Franzen
Traduttore: Silvia Pareschi
Edizione letta: Einaudi collana Supercoralli, 2016 pagine 656

giovedì 5 maggio 2016

Libro: "Nero elfico" di Daniele Picciuti


Titolo: Nero elfico
Autore: Daniele Picciuti
Editore: Watson Edizioni collana Ombre, 2015 pagine 278
Versione cartacea: € 10,00 (Watson Edizioni)
Versione digitale: € 1,99 (Watson Edizioni)


domenica 1 maggio 2016

Segnalazione: "Il mondo dell'altrove" di Sabrina Biancu


Titolo: Il mondo dell'altrove
Autore: Sabrina Biancu
Editore: Marco Del Bucchia Editore
Pubblicazione: luglio 2015
Pagine: 116
Versione cartacea: € 12,00 (Marco Del Bucchia Editore)