mercoledì 8 giugno 2016

Libro: "Donna in fabula" di Lino Angiuli e Lino Di Turi


Titolo: Donna in fabula. Figure femminili dell’immaginario favolistico popolare
Autori: Lino Angiuli e Lino Di Turi
Illustratore: Vito Matera
Edizione letta: La Vita Felice, 2014 pagine 100


Le sette fiabe raccolte nel volume, come già titolo e sottotitolo mettono in luce, hanno le donne quali protagoniste assolute in tutte le diverse figure: Suocera, Figlia e figliastra, la Madonna e le altre tante cenerentole della favolistica mondiale che vestiranno i panni della meridionalità. Possiamo definire il libro: La fiaba fatta donna.
Sono infatti fiabe, divertenti ma realistiche, tutte ambientate nel sud Italia, che ritraggono la vita contadina di un tempo, che raccontano una terra, la Puglia, e un popolo, in maniera fantastica e incisiva, e che si imprimono nella nostra mente per la loro forza e arguzia, per l'intonazione delle voci, la loro sagacia, l'unicità della lingua.

Le fiabe narrate non sarebbero allo stesso modo appassionanti e divertenti senza un'operazione stilistica che premia al massimo livello la riproposizione del dialetto tipico dell'epoca, prevalentemente pugliese. Quando Mamma Gatta si trova a tu per tu con l'altezzosa Cecchina, «la mandò ad aprire lo stipone e le disse di capare  quello che voleva»; quando i figli si rivolgono a Maria la massara per chiederle un pranzo diverso dal solito, le si rivolgono con un «Uè la patrona, con tutto il rispetto, non è che domani cambiamo il mangiare?»; e quando la regina Reggina si trova davanti il figlio invaghito di Raspatella, «non si capacitava e non si capacitava. Tutto il giorno a mangiarsi la capa per trovare una rimedia a quel guaio che era capitato sopra la corona!».

Le donne protagoniste sono per lo più di origine umile eppure sempre pronte a spiccare il volo, talvolta in senso stretto (come per Nella, la giovane protagonista di Una volta la Madonna), oppure per raggiungere una vita in cui il duro lavoro quotidiano possa lasciare spazio al riposo e a una vita tranquilla (come per Maria la massara, dell'omonima fiaba, che vede realizzarsi la buffa profezia di una civetta).
La bellezza della gioventù che fa spezzare i cuori degli spasimanti è un altro dei temi più comuni alle fiabe, come dimostrano le storie di Rossella Raspatella e di Maiorana. Tutte ci portano immediatamente, senza preamboli, in un mondo avvincente, dove nascono, vivono, si muovono e parlano senza sosta, personaggi dalle caratteristiche indimenticabili, diventando il manifesto di un'identità che la cultura antropologica ci ha insegnato ad apprezzare e a valorizzare.
Le storie, infatti, sono state recuperate non solo dalla tradizione orale, da soggetti portatori di memoria, ma anche ricreate andando a spulciare nelle carte di studiosi locali.

Lino Angiuli: (Valenzano, Ba, 1946) è poeta e scrittore. Vive a Monopoli, dove ha diretto per la Regione Puglia un Centro di servizi culturali. È tra i fondatori di riviste letterarie, tra cui «incroci» (editore Adda). Alcuni dei suoi testi poetici sono stati tradotti in altre lingue. Della sua produzione letteraria si parla in antologie, storie letterarie ed enciclopedie della Letteratura italiana.

Lino Di Turi: è nato a Valenzano, dove vive ed opera. Già direttore artistico dello studio di fonoproduzione A.L.A., che svolgeva prevalentemente attività di recupero della cultura orale sul territorio, si occupa ora di stesura di testi teatrali ad indirizzo didattico, tesorizzando le esperienze pedagogiche dell'Istituto di sperimentazione scolastica, dove è stato impiegato (già I.R.R.S.A.E. Puglia oggi I.R.R.E.). È anche impegnato in attività teatrali in qualità di attore, regista ed autore.

Giudizio finale: ottimo acquisto
Fabry


14 commenti:

  1. Un libro di poesie? Con protagoniste donne? Ambientato nel Sud Italia?
    E' mio! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che poesie sono racconti popolari. una sorta di raccolta di fiabe ambientate nella Puglia antica. buona lettura :-)

      Elimina
  2. Ma sono delle fiabe tradizionali o sono state scritte nei tempi attuali come se ambientate nel passato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le storie sono state recuperate non solo dalla tradizione orale, ma anche ricreate andando a spulciare nelle carte di studiosi locali.

      Elimina
  3. Ben vengano queste raccolte che recuperano antiche figure della tradizione locale. Se ho capito bene, sono fiabe e racconti tramandati oralmente, e ripresi dagli autori. Bello l'uso di termini dialettali per rendere la parlata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto cristina. il bello di questo libro è stata la presentazione. i 2 autori, avendo fatto anche teatro hanno praticamente recitato il racconto. è stato qualcosa di indescrivivile

      Elimina
  4. E come non potrei leggere un libro dove una delle tante protagoniste ha il mio nome=
    E' d'obbligo ....( che egocentrismo!!!)
    Bacioni Fabry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nella a volte l'egocentrismo può essere un punto di forza. te lo dice l'insicurezza fatta persona :-). grazie dei bacioni, ricambio con piacere :*

      Elimina
  5. Sicuramente una buona raccolta.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche un ottimo ausilio per i bambini quando si è a corto di storie :-) saluti a te cavaliere

      Elimina
  6. Ma che beeeellooooooo!!! LO VOGLIO! E LO VOGLIO REGALARE! A mia madre e a tutte le mie zie... E' facilmente rintracciabile?...

    GRAN BELLA SEGNALAZIONE!

    Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. aaaahhhhhh ma avete aggiunto un nuovo componente a la nostra libreria... :))) Il disperso... ehehehehheehheeh ... ben trovato, credo ti amerò considerata la prima segnalazione che ho beccato e che ti riguarda... :DD Certo, l'amore per Glò nessuno può pareggiarlo... :P

      Elimina
    2. Regina carissima <3 Non sai come mi fa piacere leggerti ^_^ Anche perché sono la tua preferita del team e loro sono gelosoni XD
      Rispondo per quel che so riguardo al libro (magari Fabry potrà dettagliarti meglio quando apparirà ;) )!
      Dovresti trovarlo senza troppi problemi qui: http://www.lavitafelice.it/scheda-libro/lino-angiuli-lino-di-turi-vito-matera/donna-in-fabula-9788877996411-229197.html
      Un grande abbraccio e a presto ^__^ Ciao!

      Elimina
    3. carissima regina, innanzitutto perdonami dell'incredibile ritardo. purtroppo è un periodo incasinatissimo (ecco perchè ogni tanto mi danno per disperso xd). ti ringrazio per quello che hai scritto e concordo con te che glo è glo (ps le faccio la corte da anni ma lei non mi si fila xd). scherzi a parte è un libero facilmente reperibile un po ovunque anche perchè io l'ho presentato solo l'anno scorso nel mio paese ed è stato più teatro che dibattito perchè loro interpretano le storie ed è qualcosa di favoloso. un grande abbraccio regina.

      Elimina