martedì 24 gennaio 2017

Libro: "Michele e l'aliante scomparso" di Maurizio Cometto


Titolo: Michele e l'aliante scomparso
Autore: Maurizio Cometto
Editore: Delos Digital, collana Odissea Digital Fantascienza, 2016 pagine 232
Versione digitale: €3.99 Delos Store, Amazon e soliti e-shop

Se ricordate, non troppo tempo fa ho proposto un racconto di Maurizio Cometto intitolato La macchia - bellissimo! Lo scorso novembre è stato pubblicato da Delos Digital un romanzo "per ragazzi" di Maurizio, Michele e l'aliante scomparso. Ecco, partiamo subito dal fatto che questo libro è per tutti, anzi a mio parere per alcune dinamiche sarà apprezzato maggiormente dai grandicelli.
Federica di Diario di una cacciatrice di libri in un commento QUI ha scritto: Letto anch'io Michele e l'aliante scomparso di Cometto e, come dici tu, è una lettura che farà bene ai ragazzi e ai papà. Anzi, è proprio una lettura da racconto della sera.

Sinossi
Raggiunta una certa età i bambini venivano portati dai loro padri a fare una passeggiata alla spianata del Contrario. Ma quando tornavano qualcosa in loro era cambiato. FINALISTA PREMIO ODISSEA 2016

Un aliante giocattolo che sparisce in mezzo al cielo. Il richiamo di un rapace proveniente da un'altra dimensione. Pianti di bambini che si odono in fondo a una voragine dentro uno sgabuzzino. Cosa lega tutti questi fenomeni?
Solo la signora Lena lo sa. Lei vive nel retrobottega della sua ferramenta, e attraverso la tenda di perline spia la vita di Vallascosa. Conosce tutti i segreti del paese, molti dei quali riguardano proprio quel bambino, Michele.
Perché forse sarà lui a liberare Vallascosa dalla maledizione della “muta”, l'inquietante trasformazione a cui sono condannati tutti i bambini.
Un avvincente romanzo di formazione, dall'ambientazione tanto familiare quanto misteriosa.
"Se mi chiedessero, a bruciapelo, qual è l'autore italiano di narrativa fantastica che preferisco, risponderei Maurizio Cometto" (Valerio Evangelisti)
"Il futuro della letteratura fantastica italiana – che ha una tradizione nobile e antica, dall'800 a Buzzati – sta in un ingegnere piemontese timido e appassionato di gatti e oroscopi" (David Frati, Mangialibri)
"Maurizio Cometto è un narratore di razza, non un semplice scrittore, e questo basterebbe per farcelo amare" (Vincent Spasaro, autore de "Il demone sterminatore" e "Assedio")

Maurizio Cometto è nato a Cuneo nel 1971. Tra i suoi libri pubblicati, il romanzo Il costruttore di biciclette (Il Foglio 2006), la raccolta L'incrinarsi di una persistenza e altri racconti fantastici (Il Foglio 2008), e il romanzo per istantanee Cambio di stagione (Il Foglio 2011). Nel febbraio 2016 è uscito il racconto lungo La macchia, per Acheron Books. Ha pubblicato numerosi racconti in antologie, siti internet e riviste. Laureato in Ingegneria Meccanica, vive a Collegno.
Sito ufficiale dell'autore QUI.

Ho trascorso il periodo natalizio in compagnia di questo libro, che rende un ottimo servizio alla questione del diritto all'immaginario dei bambini (si veda il post di Luz Il diritto dei bambini di credere all'impossibile) perché non solo è un esempio della bella letteratura fantastica italiana, ma il tema principale riguarda direttamente il passaggio di formazione dall'età più tenera e spensierata, alla fase successiva che avvia ad una diversa consapevolezza. Il punto centrale è l'opportunità/necessità di abbandonare oppure no il bagaglio nel momento della svolta, quando insomma alle favole crediamo meno e a Babbo Natale figurarsi. Ma perché assieme alla nuova consapevolezza non dovrebbe esserci spazio per quelle atmosfere che ci hanno protetti e rassicurati fino ad allora?

E Maurizio attraverso una storia, che è anche un romanzo di formazione, ci fa riflettere su tutto ciò, fino al climax che per me è rappresentato da un "sacrificio" (no, ovviamente non dirò nulla che possa rovinarvi la lettura), simbolo forte e anche doloroso. Ognuno vi potrà vedere qualcosa di differente, ne sono certa, ma quel passaggio nelle vicende di Michele, del suo aliante e degli amici, rappresenta la vera iniziazione. Padrone della sua materia, l'autore riesce a ri-coinvolgere gli adulti, in primis il padre di Michele, in un percorso accaduto troppi anni prima e soprattutto non scelto, non voluto, dalle conseguenze disastrose sia a livello personale che comunitario.
Per rappresentare la dicotomia reale/immaginario, Cometto si serve di due mondi complementari e paralleli, uno reale,Vallascosa, e l'altro realistico (intendo nell'economia della narrazione). Capirete che volendo fare una lettura più impegnata le metafore sono molte, così come la comprensione generale potrà essere arricchita dalla sensibilità di ciascun lettore.
Un tocco interessante e originale è la scelta di una specificità regionale ben precisa (la zona del cuneese) per la collocazione dell'avventura, non mancano i termini dialettali, le atmosfere rurali e dal sapore di "nonne", tanto che la dedica è appunto a...

Questo libro è dedicato alle mie nonne.
Maddalena, che ha rallegrato la mia infanzia, e il cui ricordo vive dentro di me.
E Lucia, che ho imparato a conoscere e apprezzare grazie ai racconti di mia madre.

Questo libro è veramente prezioso, fa stare bene e profuma di ricordi belli, quelli dell'infanzia.

Giudizio finale: ottimo acquisto

la nostra Libreria (Glò)

20 commenti:

  1. Risposte
    1. Contenta come sempre di proporre letture che vi incuriosiscono ^^
      Grazie mille e buona serata a te Cavaliere!

      Elimina
  2. Certo che mi intriga un libro del genere. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio scrive -sempre- molto bene e in questo caso la storia è davvero coinvolgente, piacerà anche al tuo piccolo tra qualche anno! *__*

      Grazie a te Max! ^_^

      Elimina
  3. Anche grandi (e insospettabili) scrittori del fantastico come Bradbury e Dick hanno poi scritto racconti per ragazzi. Ammirevole la capacità di sapersi destreggiare cambiando il registro per una diversa fascia di età (e di pubblico). Che poi spesso la bravura sta, come dicevi, nel metterci qualcosa di più "alto" nella fruizione, come nelle favole, dove ciò che ha veramente valore e il significato simbolico dietro la storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Circolano troppi nomi di autori che conosco relativamente... ad esempio i due che citi, devo approfondire prima o poi :O
      Penso che Maurizio sia riuscito nell'intento con questo romanzo, perché davvero la storia è ricca di temi, suggestioni, avventure... Sicuramente se si ama il fantastico non potrà che sorprendere positivamente ^^
      Grazie mille Marco!

      Elimina
  4. Interessante questo romanzo, di un genere di cui ci sarebbe bisogno.
    Interessante e difficile nella sua efficacia, perché esserlo significa conoscere bene quei mondi e allo stesso tempo amalgamarli alla realtà. Bravo il mio coetaneo Cometto. :)
    Grazie per la citazione, cara Glò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Luz, di narrativa fantastica italiana c'è gran bisogno! Penso che questo libro possa essere un'ottima lettura per i ragazzi perché fornisce una storia avvincente e piena di significato. Ottimo equilibrio, insomma.
      Bravissimo l'autore, davvero consigliatissimo *_*
      La citazione è doverosa, visto che il tuo post tratta in modo stimolante la questione di fondo!
      Grazie a te e a presto ^^

      Elimina
  5. grazie per il suggerimento
    un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissimo ;) Cometto merita di essere letto!
      Grazie mille e a presto! ^^

      Elimina
  6. Ah, con un blurb dell'ottimo Valerio Evangelisti! I suoi consigli (come i tuoi) sono sempre una garanzia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evangelisti, Spasaro e Arona (con altri) si sono espressi sulla bravura di Cometto nel fantastico italiano, e poi appunto garantisco io XD Ahahahah! Grazie mille! ^_^

      Elimina
  7. Questo libro che ci proponi Glò cara ha veramente qualcosa di fantastico e misterioso che attira...e come sempre in questo periodo di stasi per me, lo leggerò e so che ne resterò piacevolmente stupita...Bacio specialissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che bel viaggio! *_* Una lettura che fa davvero bene al cuore! ^_^
      Un grandissimo abbraccio e grazie cara Nella ^_^

      Elimina
  8. Se profuma di ricordi belli e tu lo consideri un ottimo acquisto, non ho alcuna difficoltà a fidarmi ciecamente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì *__* Mi sono immersa nell'avventura capitata a Michele e ai suoi amici durante il periodo di Natale: pareva che si diffondesse attorno a me un po' della magia di quando si è bambini, e io sono molto Grinch eh XD
      Ed è scritta da "uno che ne sa" ;)

      Elimina
  9. Complimenti per il tuo bellissimo blog! Ti seguo!
    Se ti va di ricambiare passa da me:
    http://marycosmesi.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. La trama è davvero intrigante. Ma come ti ho detto più volte, nella mia sala di attesa sono ormai occupati anche i posti in piedi. Adesso in sala principale c'è Emily B. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che la tua agenda letture è pluridecennale e completa XD Questo libro è delizioso e soddisfa del tutto le aspettative rispetto alla sinossi, insomma non sai che ti perdi :D

      Se ho letto bene, forse sul tuo blog, sei alla prese con Cime tempestose *__* lo rileggerò!!!
      Grazie mille Ivano ^_^

      Elimina